Evoluzione web dell’universo digitale su internet

Evoluzione web dell’universo digitale su internet di oggi: inizia con Microsoft Windows e Bob Stone.
Mi chiamo Marco Calabrò e ho iniziato a lavorare con il marketing digitale già dal lontano 1994. Nella seconda metà di quell’anno, vi fu la concomitanza di due eventi: l’arrivo del sistema operativo Windows 95 e il primo grande testo di marketing diretto realizzato da Bob Stone.
Allora il marketing digitale era sostanzialmente concentrato sull’invio di email.
Così come sulla costruzione di siti web.

Un cambio epocale

Ma già con l’arrivo delle Windows 95 Plus, ci si è resi conto che internet poteva essere qualcosa di più che solamente l’individuazione degli indirizzi aziendali.
Infatti la prima cosa che viene considerata in quel tempo fu il fatto che internet si andava a sostituire alle ricerche sulle Pagine Gialle.
Ma il fatto che si potevano andare a esprimere contenuti, trasformava completamente l’informazione che si poteva dare all’utente.
Appassionati di tutti i generi cominciarono a scrivere sui propri siti.
Ma quasi in concomitanza con l’arrivo di Windows 98, arrivò un portale straordinario che si chiamava Blogger. Siamo nel 1999.
Questo moltiplicò immediatamente la quantità di contenuti rintracciabili nel web.
Da allora abbiamo iniziato, noi del settore, a chiamare questo fenomeno: il mondo web.

Una premessa doverosa

Ho fatto tutta questa premessa, perché oggi possiamo definirlo multiverso web.
Si tratta infatti, oggi, di una serie di galassie che si influenzano l’una con l’altra. Ma anche universi web paralleli. Tutte le aziende oggi vogliono essere presenti nel web.
Si parla tantissimo per esempio dell’e-commerce.
Tantissime aziende stanno investendo su questo argomento.
Purtroppo però spesso i risultati non sono quelli delle aspettative.

Evoluzione web dell’universo digitale su internet

Chi ha un’attività commerciale, o un’attività imprenditoriale in genere, non vede premiati i propri sforzi di presenza sul web.
Le ragioni possono essere varie.
Però io porrei innanzitutto la questione dell’attività che attualmente svolge una persona.
Se avete una vostra attività, per questione di impegno del proprio tempo, difficilmente questa consentirà di svolgere una seconda attività nel web.
Oltretutto normalmente l’aspetto web viene demandato a giovani volenterosi.
Si tratta sicuramente di personale adeguato, perché conoscitore degli attuali mezzi di comunicazione.
Ma obiettivamente con poca conoscenza del marketing digitale.
Ma anche se vi fosse questa conoscenza, dobbiamo tener presente gli enormi investimenti che oggi sarebbero necessari per imporre una marca nel web. Bezos per espandere adeguatamente Amazon, ha investito 26 milioni di dollari.

La fortuna è anche importante

Non dimentichiamo infine l’enorme casualità che incide su questo tipo di progetto: la fortuna come conseguenza di una serie di coincidenze positive.
Diciamo che l’attività svolta in maniera tradizionale, è il risultato di una cernita naturale, che avviene normalmente nel settore imprenditoriale.

Un’altra considerazione sull’evoluzione web dell’universo digitale

Quella che io chiamo la regola del 5.
Dopo 5 anni dall’inizio dell’attività, per esempio solo il 5% dei negozi continua a essere aperto.
Voi siete in possesso di una di queste attività aperta da più di 5 anni, che per vostra maestria o per casualità, continua la propria presenza sul mercato.
Non dobbiamo pensare che questo renderà possibile un successo anche nel mondo web.
La cosa auspicabile è di creare degli aspetti, nel web, che siano di supporto all’attività già esistente.
Perché appoggiare l’attività web a un’attività tradizionale già consolidata, può essere la chiave vincente.
Questo mi porta a una considerazione: ovverosia che il metodo di approccio a questo argomento, deve essere differente da quello che normalmente tutti quanti fanno.

Continua a navigare su Amaci.eu