Materasso antiacaro

Materasso antiacaro

di Marco Amacicasa

Sei arrivata alla determinazione di comprare il nuovo materasso.
Vuoi acquistare un materasso che sia antiacaro.
Però volevi maggiori informazioni sugli acari.
Per questa ragione ti sei messa a cercare su Google.
Per ampliare un po’ con le tue informazioni su questo argomento.

Sei arrivata nel posto giusto.
Ho una grandissima conoscenza dell’argomento materassi.
Cosa questa che mi ha portato ad approfondire anche l’argomento degli acari.
Mettiti quindi comoda e perdi un paio di minuti a leggere questo mio posto.

Comincio con il dirti degli acari per poi passare all’argomento materasso.
Gli acari sono sostanzialmente dei ragni della grandezza di un terzo di millimetro.
Sono da sempre dei parassiti naturali dell’uomo.
In effetti il punto di maggiore concentrazione acari all’interno dell’appartamento, è proprio il materasso.
È un animale che vive nutrendosi delle scaglie di pelle che perde il corpo umano.
Il corpo umano perde mediamente 5 miliardi di scaglie di pelle al giorno.
Queste scaglie di pelle sono il normale rinnovarsi della cute del nostro corpo.
Il problema maggiore che è legato agli acari, è la grandissima quantità di accumulo che viene a crearsi dei loro escrementi all’interno del materasso.

In merito all’argomento materasso, la prima cosa che devo dirti, è che va sostituito assolutamente ogni 4 o 5 anni.
Considera che dopo i 5 anni si calcola una popolazione di acari per posto letto di circa 3 milioni.
Quindi un materasso matrimoniale ha una popolazione di 6 milioni di acari.
Nel dover scegliere il materasso a questo punto io andrei su due prodotti.
Il primo è il materasso a molle biconiche che però non sia boxato.
Il box è quella scatola di spugna che normalmente racchiude un materasso a molle.
Per meglio capire ti metto una fotografia.
Te lo dico perché il box non consente una corretta circolazione dell’aria.
Precedentemente, fino all’inizio degli anni Ottanta, i materassi si realizzavano senza box.
Però ancora si trovano delle produzioni di questo tipo soprattutto in ambito artigianale.
L’imbottitura del materasso invece deve essere di poliestere.
Questo tipo di Imbottitura è molto diffusa.
Dico Il poliestere perché è un materiale che risulta tagliente per gli acari.
Ne ritarda quindi la diffusione all’interno dell’imbottitura.

La seconda opzione possibile è andare ad acquistare un materasso in schiuma evoluta.
Però la schiuma nella parte superiore del materasso deve essere necessariamente in MDI.
Si tratta di una schiuma con espansione a freddo.
Questo significa che le bollicine della schiuma sono aperte.
Di mia conoscenza sul mercato ci stanno due schiume realizzate con questo procedimento: Tempur e Microchambers.
Anche in questo caso vale quanto detto per l’imbottitura sul materasso a molle.
Infine per il tessuto di rivestimento del materasso sarebbero ideali tessuti che consentano una grande areazione del materasso.
Cotone e Lino sono quelli più indicati.
In alternativa vanno bene quelle tele sintetiche che normalmente si mettono oggi sui materassi.
Per le stesse ragioni che ti dicevo sul poliestere.
Ricordati infine che il materasso deve essere cambiato ogni 4 o 5 anni.
Per ragione degli acari e per ragione della quantità di sudore che noi perdiamo ogni anno sul materasso.

Ti possono anche interessare: