Materasso quanto dura

Materasso quanto dura

di marco Amacicasa

Una domanda fondamentale

Ti stai ponendo una domanda fondamentale: quanto dura un materasso.
Effettivamente il tuo materasso ha già qualche anno.
Ma a vederlo esteriormente sembra assolutamente nuovo.
Pertanto ti stai chiedendo la durata di un materasso.
Per avere una risposta sei entrata su internet, a dare un’occhiata.

Rispondo alla tua domanda

Ti dico che stai sicuramente parlando con la persona giusta.
Io sono un grande conoscitore di materassi.
Nella mia carriera con oltre 40 anni di attività, ho anche creato 3 marche di materassi.
Stai quindi parlando veramente con uno dei migliori conoscitori di materassi sul mercato.
Mettiti quindi comoda perché ruberò alcuni minuti del tuo tempo.
In questo breve articolo troverai la risposta alla tua domanda.

Cominciamo con il dire che un molleggio a molle biconiche, può durare tranquillamente da 20 a 25 anni.
Ma non è questa la vita effettiva di un materasso.
Anche se noi lo vediamo in perfetta forma, come se fosse intatto, il materasso è soggetto a vari fattori che ne pregiudicano la durata, di cui ti parlo qui di seguito.

Cambiamo la nostra pelle e alimentiamo gli acari

Innanzitutto tu devi considerare che il corpo umano perde ogni giorno 5 miliardi di scaglie di pelle.
Perché al contrario per esempio dei serpenti, che cambiano la pelle solamente in una volta, noi la cambiamo continuamente e tutti i giorni.
Queste scaglie di pelle normalmente vanno a finire proprio sul materasso.
Il fatto che tu metta sul materasso un coprimaterasso e cambi frequentemente le lenzuola, comunque non impedisce che le scaglie di pelle vadano a finire proprio nel materasso.
Si vengono quindi a formare progressivamente delle colonie di acari che vivono all’interno del nostro materasso.
Queste colonie di acari sopravvivono mangiando le scaglie della nostra pelle.
Di conseguenza producono degli escrementi che sono quelli che danneggiano la nostra salute.

Gli acari nostri parassiti

Gli acari sono dei piccoli ragni della grandezza di un terzo di millimetro.
Sono un nostro parassita naturale.
Vivono agevolmente nel nostro bulbo capillifero, ma non solo.
Normalmente si espandono verso il materasso attraverso il cuscino.
Quindi la prima raccomandazione è quella di cambiare frequentemente o lavare oltre i 60 gradi spesso il cuscino.
Questo evidentemente risulta molto difficile con i cuscini in schiuma.

Se ricordate i nostri nonni, mettevano i materassi di lana esposti al sole.
Proprio perché il superamento della temperatura di 60 gradi ammazza gli acari.
Con i materassi moderni che contengono delle schiume, questo non è possibile farlo.
Perché le schiume si disgregano alle alte temperature.
Ma anche le stoffe di rivestimento odierne, sono destinate a fare una brutta fine.

Inoltre noi perdiamo mediamente 180 litri di sudore l’anno sul materasso.
Questo significa che il materasso è senza dubbio un accumulo di fattori nocivi per la nostra salute.
La vita media di un materasso non può andare oltre i 4 o 5 anni.
Perché a quel punto ci saranno mediamente 3 milioni di acari a posto letto.
Significa che un materasso matrimoniale ha 6 milioni di acari.
Immaginate voi di mettere la stessa maglietta per tanti anni senza mai lavarla.
L’esempio che ho fatto è assolutamente calzante.
Mai e assolutamente mai, nessun tipo di materasso deve andare oltre i 6 o 7 anni di vita in utlizzo.

Ti possono anche interessare: