Strage di 19 bambini e 2 adulti a Uvalde

Una tragedia indicibile la strage di 19 bambini e 2 adulti, che è stata perpetrata da un diciottenne nella Robb Elementary School di Uvalde. Una cittadina in Texas di poco più di 15.000 abitanti, che deve fare i conti con una violenza incredibile causata da un diciottenne poi ucciso dalla Polizia. Diciottenne di cui non vale la pena neppure menzionare il nome. Un altro sbarbatello imbecille senza nome e senza cervello. Quello che più rattrista è il fatto che si siano perse le vite di 19 bambini. Voi pensate al valore di una vita, di una sola vita di un bambino. Poi moltiplicate questo indicibile dolore per le vite di 19 piccoli innocenti. Ma quando finirà tutta questa violenza, creata dalla diffusione incontrollata di armi. Ormai sono vari i casi di immaturi suggestionati dalla violenza filmica.

Contea di Uvalde

Strage di 19 bambini e 2 adulti per l’ennesimo sbarbatello imbecille e senza cervello

Quando uno sbarbato senza cervello, può essere messo nelle condizioni di sopprimere vite innocenti per appagare il proprio Ego di superiorità, c’è qualcosa che non funziona nel sistema sociale. Gli Stati Uniti si sono sempre rifugiati dietro il fatto che le armi hanno sempre fatto parte della loro cultura. Ma ormai non siamo più ai tempi del Far West. Non si possono continuare a perdere vite Innocenti, per sostenere una presunta libertà alla legittima difesa. Perché poi questa legittima difesa non si applica. Come vediamo continuamente, sono le forze dell’ordine quelli che poi reprimono la violenza. Non ci troviamo di fronte a una popolazione armata, che è in grado di difendersi da sola. Ogni volta, per difendersi da queste stragi che sono realmente terroristiche, bisogna aspettare l’intervento della polizia. Smettiamola quindi di dire che la diffusione delle armi è legata al diritto alla difesa dei cittadini.

Preghiamo per le vittime

Preghiamo per le vittime e per le loro famiglie. Ma allo stesso tempo speriamo degli Stati Uniti dimostrino maturità, nell’eliminare questo buco nero del libero uso delle armi. Un buco nero che risucchia vite umane in continuazione.

Continua a navigare su Amaci.eu